Bar e ristoranti in crisi: le soluzioni per esdebitarsi

Chiusura Bar e Ristoranti
Chiusure di Bar e Ristoranti
La crisi post pandemia ha travolto società ed imprese di qualsiasi ambito, ma i più colpiti sono sicuramente baristi e ristoratori e tutti coloro che lavorano nel campo della ristorazione e dell’ospitalità, attività che normalmente generano un flusso molto importante per il nostro paese.

Secondo alcuni dati Istat, nel primo trimestre del 2021 c’è stata una forte ripresa, che non riguarda però il settore che eroga servizi di alloggio e ristorazione, il quale si trova ancora in flessione, fatturando il -44,8% rispetto agli ultimi 3 mesi dell’anno precedente. Non migliorano le prospettive nemmeno osservando il bilancio di Giugno 2021 pubblicato dalla Fipe (Federazione Italiana Pubblici Servizi).

Anche se la situazione attuale può sembrare piuttosto buia e una gran parte dei professionisti non naviga in buone acque, esistono alcune soluzioni per risollevarsi dai debiti ed evitare di chiudere le saracinesche del proprio locale per sempre.

Post-pandemia: È crisi per il settore della ristorazione in Italia

I proprietari dei locali dedicati al food and beverage sono stati tra i primi a chiudere durante il primo lockdown (marzo 2020), in seguito, hanno potuto lentamente riaprire ma con tante restrizioni: fasce orarie obbligatorie, limitazione per i posti a sedere, ultima restrizione fra tutte il Green pass. Tutte misure necessarie al contenimento dei contagi, ma che per baristi e ristoratori sono una vera e propria minaccia per le loro attività. La chiusura forzata ed i provvedimenti anti-contagio hanno messo in crisi gran parte dei professionisti del settore, la maggior parte dei quali si trova oggi in una situazione di sovraindebitamento.

Serpeggia tra gli operatori della ristorazione ansia, frustrazione ed incertezza, perché non sanno ancora per quanto tempo potranno tirare avanti operativamente, economicamente e finanziariamente.

Si fa fatica a pagare i fornitori, i dipendenti, ma anche le bollette della luce, dell’acqua e del gas, per non parlare del canone di locazione per alcuni di loro.

Bar e ristoranti in crisi: le soluzioni per esdebitarsi

Il Governo italiano ha messo a disposizione degli operatori del mondo della ristorazione incentivi, bonus e fondi per dare la possibilità di continuare a portare avanti la propria attività. Tuttavia, molti ristoratori non sono più in grado di proseguire oppure vogliono estinguere i debiti contratti con privati, banche o finanziarie a causa dell’emergenza Covid: per questi soggetti esistono diverse possibilità.

Affidarsi a professionisti del settore è la scelta migliore da fare per poter essere consigliati ed indirizzati verso la migliore soluzione alla propria situazione debitoria. Ecco quali procedure consigliamo ai nostri clienti:

  • Saldo e stralcio: la soluzione per debiti con banche e finanziarie
    La migliore soluzione nel caso in cui il creditore fosse una banca o una finanziaria è il saldo e stralcio, che consiste nel trovare un accordo tra i due soggetti senza vincoli di legge. Non richiede processi in tribunale né la presenza di un giudice ed è possibile ottenere uno sconto del debito fino al 75%.
  • Legge 3: la soluzione per debiti con l’agenzia delle entrate
    La legge 3 introdotta nel 2012 è una norma che consente a consumatori, imprenditori ed aziende agricole di risollevarsi dalla propria posizione debitoria anche nel caso in cui abbiano ricevuto una cartella esattoriale dall’Agenzia dell’Entrate. La legge permette di ottenere uno stralcio scegliendo una delle tre procedure di ristrutturazione del debito ed è perfetta per chi deve restituire delle somme a Equitalia oppure a più di un creditore. A partire da Natale 2020, la legge, conosciuta come “legge antisuicidi” ha introdotto nuove possibilità anche per i privati.
  • Situazioni personali ed altre tipologie di debito
    Nella maggior parte dei casi, il saldo e stralcio è la soluzione più conveniente e veloce per ottenere una riduzione della somma da pagare, ma ogni caso va analizzato singolarmente insieme a chi ha esperienza nel campo perché sono davvero tante le variabili che possono alterare il risultato finale.
    In alcuni casi le persone per disperazione si sono rivolte a strozzini ed usurai senza scrupoli. Anche in questo caso, è meglio contattare degli esperti del settore e valutare insieme a loro quale sia la migliore strada da intraprendere per ritornare a vivere serenamente.